-ATTENZIONE RICHIAMO REVOCATO- Le analisi di revisione dell’Istituto Superiore di Sanità hanno accertato l’ASSENZA di Escherichia coli! Parmareggio e Coop richiamano Scamorza bianca a fette: presenza di Escherichia coli STEC

 

coop-parmareggio-scamorza-richiamo

Aggiornamento del 23 novembre 2018: il Ministero della salute ha disposto la REVOCA del richiamo in quanto le analisi di revisione effettuate da parte dell’Istituto Superiore di Sanità  hanno accertato l’ASSENZA del batterio Escherichia coli produttore di Shiga-tossina (STEC) nella scamorza a fette a marchio Coop e Parmareggio!

  Info specifiche sul prodotto
Data richiamo: 16/10/2018
Denominazione di vendita:  SCAMORZA BIANCA A FETTE
Marchio del prodotto: CUOR DI FETTE/ COOP


Lotti coinvolti: 

  • Coop: lotto 25L18341 e scadenza 08/11/2018; lotto 25L18345 e scadenza 12/11/2018;

  • Parmareggio: lotto  25L18345 e  scadenza 12/11/2018; lotto  25L18345 e scadenza 17/11/2018

“L’azienda ipotizza che la problematica derivi dalla Materia Prima, pertanto Alcuni dei lotti sono stati richiamati in via precauzionale”

Produttore: Parmareggio Spa
Stabilimento:  Via Togliatti, 34AB – 42020 Montecavolo di Quattro Castella (Reggio Emilia)/marchio di identificazione CE IT 08 76
Descrizione peso/Volume unità di vendita: confezioni da 140g
Motivo del Richiamo: Presenza di Escherichia coli produttori di shiga-tossina (STEC) VTEC/25g .

Popolazione interessata: Tutti gli acquirenti

 Gestione prodotto da parte del consumatore

A scopo precauzionale e al fine di garantire la sicurezza dei consumatori, si raccomanda a coloro che hanno acquistato il prodotto con medesimi lotti di appartenenza, di NON CONSUMARLO e di RICONSEGNARLO AL PUNTO VENDITA DI ACQUISTO PER IL RIMBORSO! 

“La presenza del batterio è stata accertata dalle analisi dell’Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno (rapporto prova 152853 del 15/10/2018), esito ricevuto dall’ASL NA 2 Nord. “


Per visualizzare l’avviso di richiamo ufficiale pubblicato sul portale della Ministero della Salute  clicca qui

Condividi su

Visualizza le allerte precedenti