Allerta alimentare – Richiamati formaggi francesi venduti anche in Italia: 13 ricoveri per sindrome emolitico uremica

Il 3 Maggio 2018 il Ministero della Salute ha diffuso un comunicato di allerta  (avviso di sicurezza alimentare)  riguardante numerosi lotti di formaggi francesi preparati con latte crudo Saint Félicien e Saint Marcellin.

L’allerta e il relativo richiamo nasce dopo che le le autorità francesi, attraverso il sistema europeo di allerta rapido alimentare  (RASFF), hanno comunicato l’insorgenza di casi di sindrome emolitica uremica  riconducibile al consumo di formaggi francesi a latte crudo. Indagini epidemiologiche, microbiologiche e di tracciabilità alimentare stanno continuando a determinare come fonte di infezione Escherichia coli di tipo O26.

L’allerta alimentare ha coinvolto 29 paesi europei ed extra europei compresa l’Italia!

Come riportato nell’avviso di sicurezza del Ministero della Salute:

“I formaggi coinvolti provengono dallo stabilimento con numero di riconoscimento FR 26 281 001 CE. Le altre informazioni sono di seguito riportate:

  • Denominazione dei prodotti : SAINT- FELICIEN (confezioni da 180 g) e SAINT MARCELLIN (confezioni da 80 g)
  • Lotti: TUTTI I LOTTI DAL 032 al 116
  • Marchi commerciali: FROMAGERIE ALPINE, CARREFOUR, REFLET DE FRANCE, LECLERC, LIDL, AUCHAN, ROCHAMBEAU, PRINCE DES BOIS, SONNAILLES ET PREALPIN

Il Ministero della salute ha già provveduto ad allertare  gli assessorati regionali alla sanità affinché verifichino il rispetto delle procedure  previste.”

Di seguito il richiamo diffuso dal Ministero della Salute:

  Info specifiche sul prodotto
Data richiamo:  03/05/2019

Denominazione di vendita: BISU’ formaggio morbido a latte crudo

Marchio: PE.RA. FORMAGGI S.A.S.

Lotto: 19066 – 19087 – 19102

Data di scadenza: Varie

Produttore: FROMAGERIE ALPINE  

Sede dello Stabilimento: 26100 Romans Sur Isere – FR (marchio di identificazione (FR 26.281.001)

Descrizione peso/volume dell’unità di vendita: 180 g

Motivo del Richiamo: Sospetta contaminazione da Escherichia coli di tipo O26

 Gestione prodotto da parte del consumatore

A scopo precauzionale e al fine di garantire la sicurezza dei consumatori, si raccomanda a coloro (specialmente BAMBINI PICCOLI, DONNE INCINTE, persone IMMUNOCOMPROMESSE  e ANZIANI) che hanno acquistato il prodotto con medesimi LOTTI di appartenenza, di NON CONSUMARLO! 



ATTENZIONE!

Le persone che hanno avuto diarrea, dolore addominale o vomito dovrebbero consultare il loro medico il più presto possibile, citando questo uso e il possibile collegamento con il batterio Escherichia coli.

In assenza di sintomi entro 10 giorni dal consumo dei prodotti in questione, non è necessario preoccuparsi e consultare un medico.

 

 Ci teniamo alla tua Salute!

Dal 1° gennaio 2019, grazie a FoodSafeIT abbiamo segnalato 38 richiami alimentari.

Per vedere tutte le notifiche di richiamo clicca qui!

Per visualizzare l’avviso di richiamo ufficiale  pubblicato sul sito del Ministero della Salute  clicca qui  

Per visualizzare l’avviso di richiamo ufficiale  pubblicato sul sito nel sito dell’autorità francese.

 

Condividi su

Visualizza le allerte precedenti