Differenza tra Ritiro e Richiamo alimentare?

Sai qual è la differenza tra Ritiro e Richiamo alimentare?

Differenza tra ritiro e richiamo alimentare ai consumatori

Spesso i due termini vengono utilizzanti come sinonimi, ma NON lo sono…

Facciamo chiarezza…

Con ritiro si intende “qualsiasi misura volta a impedire la distribuzione e l’esposizione di un prodotto pericoloso, nonché la sua offerta al consumatore”.

L’OSA (l’Operatore del Settore Alimentare), non appena si rende conto del problema, si attiva per evitare conseguenze dannose, ritirando il prodotto che è ancora presente nella catena distributiva. Affinché il prodotto interessato non arrivi al consumatore è quindi necessario che disponga di procedure opportunamente pianificate e congegnate e che garantiscano un intervento rapido.

Qualora invece questo sia già stato acquistato dal consumatore, sarà necessario
provvedere alle operazioni di richiamo.

Per richiamo si intendono “le misure volte a ottenere la restituzione di un prodotto pericoloso che il fabbricante o distributore ha già fornito o reso disponibile ai consumatori”.
Il richiamo è più complesso da gestire, essendo il prodotto potenzialmente nelle mani del consumatore ed è evidente che la questione interessa molti soggetti. La difficoltà è quella di riuscire a raggiungere tempestivamente il maggior numero di persone potenzialmente coinvolte (o coinvolgibili).

Nel caso del richiamo il ruolo dell’opinione pubblica è fondamentale, ma nello stesso tempo può determinare anche un forte impatto negativo sull’immagine dell’azienda coinvolta.

È evidente infatti che una impropria o incompleta comunicazione possa generare ulteriori allarmi ed equivoci.

Emerge dunque quanto sia importante gestite la comunicazione dei richiami con determinazione, ma nello stesso tempo con chiarezza, completezza e correttezza.

FoodSafeIT è la prima app in Italia che ti permette di ricevere richiami e allerte alimentari.

Ci teniamo alla tua salute! 

Per questo abbiamo deciso di fornire a tutti i consumatori informazioni chiare, semplici e puntuali sulle allerte alimentari.

 Scaricala Gratuitamente dal PlayStore:https://play.google.com/store/apps/details…

 

Continue Reading

Frutta e Verdura di Categoria I, II, extra quali sono le differenze?

La categoria della frutta e verdura è definita in base alla presentazione del prodotto, in particolare: peso, morfologia, dimensioni, alla assenza di danni, lesioni o ammaccature, odore o sapore estranei.

Categorie-frutta-verdura

Categoria “extra”: prodotti di qualità superiore che presentano dimensioni e forma uniformi, sono senza difetti alla vista e generalmente la loro confezione è particolarmente curata.

Categoria “I”: prodotti di buona qualità per i quali è ammesso qualche piccolo difetto di forma e qualche piccola imperfezione sulla parte esterna  e la confezione deve essere curata.

Categoria “II”: prodotti di qualità mercantile per i quali  sono tollerati difetti di forma e colorazione,  possono essere confezionati alla rinfusa e presentare qualche imperfezione o ammaccatura.

 

Continue Reading